Una porta sempre aperta

19.00

Don Andrea Gallo, Luigi Rizza

Formato 15×21 + CD

COD: 978-88-98155-07-1 Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Don Gallo ci racconta, insieme ad alcuni testimoni tra i tanti che hanno condiviso il percorso del «Prete da marciapiede», la storia della Comunità di San Benedetto al porto e delle tante storie racchiuse in essa. Una storia lunga una vita…

Con in allegato il cd inedito “E Verrà un Giorno” del cantautore genovese Luigi Rizza dove Don Gallo canta in due toccanti brani.

 

Tra gli anni ’70 e ’80, sulla scia delle contestazioni del ’68 fino ai tragici anni di piombo nei quali Genova, da protagonista, aveva tanto sofferto e pagato, c’era nel mondo giovanile un certo fermento, una voglia di cambiare le cose, di dar spazio all’immaginazione, di ribellarsi alle ingiustizie, di abbattere il potere alienante. Sicuramente le esperienze appassionanti nonché drammatiche di quegli anni favorivano riflessioni politiche e risveglio della coscienza civile.

C’era anche, e c’è ancora, sempre a Genova, una canonica, una fettina di casa stretta tra i palazzi a guardare il mare ed il suo porto. In questa canonica nei primi anni ’70, per la generosa accoglienza del parroco, don Federico Rebora, un prete cristiano, don Andrea Gallo, senza parrocchia per dissidi con la Curia genovese, aveva trovato alloggio e possibilità di celebrare la S.Messa come cappellano.

Qui Don Gallo, erede spirituale di don Bosco, cominciò ad aprire la porta ai bisognosi condividendo con loro un letto e possibilmente un pasto caldo. Pian piano questa piccola canonica, con la sua porta sempre aperta, divenne un punto di riferimento costante per i più bisognosi, alcoolisti, tossicodipendenti, malati psichiatrici e senzatetto.

La canonica divenne anche punto di aggregazione per molti giovani desiderosi di agire, di fare qualcosa di concreto al di là dei tanti bla bla bla, cosicché un piccolo gruppo diede vita ad una comunità di base e d’accoglienza: la Comunità di San Benedetto al Porto. In questo libro sono narrate, con disarmante semplicità, le toccanti esperienze di quegli anni febbrili da parte di coloro che le hanno direttamente vissute.

 

Don Andrea Gallo (Genova, 1928 – 2013) è salito soltanto negli ultimi anni alla ribalta nelle cronache nazionali ed internazionali.

Tuttavia ha sempre rappresentato, dagli anni ‘70 in poi, un costante riferimento per i giovani, e non solo per i cattolici. Con Chinaski ha pubblicato «Io cammino con gli ultimi»; «E io continuo a camminare con gli ultimi» (entrambi con Federico Traversa) e «Osare la speranza» (con Pino Bertelli).

Luigi Rizza (Rosolini (SR) 1954) studente di filosofia a Genova, nel 1976 sceglie il servizio civile in alternativa al servizio militare operando come obiettore di coscienza presso la Comunità di San Benedetto al Porto fondata e diretta da Don Andrea Gallo, col quale tuttora collabora attivamente.

Ha composto ed eseguito, anche con la partecipazione di Don Gallo, i brani del CD «E verrà un giorno» allegato al libro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *