Ultime uscite

<< >>

A cinquant’anni di distanza rivive il mito dei Beatles a Genova.

Beatles@GE! - solo fronte_rev1

Era il 1965. Nel corso della loro unica tournée italiana che toccò anche Milano e Roma, i leggendari Beatles tennero due memorabili concerti al Palasport di Genova, nello stesso giorno, sabato 26 giugno. Fu Paul

Guns N’Roses The Truth di Ken Paisli out il 30 aprile!!! Ricevi la tua copia firmata

GNR - 5th_rev2 - solo fronte

Il libro “Guns N’Roses The Truth” di Ken Paisli uscirà in tutte le librerie il prossimo 30 aprile. L’edizione – aggiornata al 2015 e definita dalle riviste specializzate come la

In uscita il 27 gennaio l’autobiografia di Ace Frehley

ace

Finalmente in Italia L’autobiografia del chitarrista dei KISS, una delle band che ha segnato indelebilmente la storia del Rock & Roll!!!

2001 il Complotto di Tirana: la vera storia di una delle più grandi e intelligenti truffe della storia dell’arte contemporanea!!!

2001 - Tirana - solo fronte - ridotta

Nel 2001 viene sferrato un attacco capace di far traballare l’arte contemporanea. Un individuo misterioso si finge via web il fotografo Oliviero Toscani, sponsorizza a un noto giornale quattro artisti da

L’OSTERIA DEI SOPRANNOMI

L'osteria dei soprannomi - solo fronte_rev2_1

Finalmente in libreria il nuovo attesissimo romanzo di Marco Sommariva…

A cinquant’anni di distanza rivive il mito dei Beatles a Genova.

Beatles@GE! - solo fronte_rev1

Era il 1965. Nel corso della loro unica tournée italiana che toccò anche Milano e Roma, i leggendari Beatles tennero due memorabili concerti al Palasport di Genova, nello stesso giorno, sabato 26 giugno. Fu Paul McCartney a convincere il loro produttore a scegliere il capoluogo ligure“molto più simile a Liverpool di altre città italiane”. Più di 5000 spettatori al pomeriggio e oltre 15 mila la sera giunsero alla Fiera del mare per assistere allo storico evento. Il gruppo, destinato a diventare un fenomeno, non solo musicale, di dimensioni mondiali, era già famoso in Italia dove si era affermato con la vendita dei 45 giri, soprattutto con successi come Twist and
Shout, She’s A Woman e Baby’s In Black. L’esibizione dei Beatles durò 35 minuti ma bastarono per lasciare un ricordo indelebile della loro prima e unica tournée italiana.

50 ANNI DOPO, UN LIBRO PER RIVIVERE QUELLO STORICO CONCERTO ATTRAVERSO PAROLE E IMMAGINI. Il libro è appena uscito in tiratura limitata, per il momento solo in Liguria. Richiedetelo in libreria. Se qualcuno di voi desidera la sua copia autografata dall’autore, Enrico Cirone, può scrivere a info@chinaski-edizioni.com.

Guns N’Roses The Truth di Ken Paisli out il 30 aprile!!! Ricevi la tua copia firmata

GNR - 5th_rev2 - solo fronte

Il libro “Guns N’Roses The Truth” di Ken Paisli uscirà in tutte le librerie il prossimo 30 aprile. L’edizione – aggiornata al 2015 e definita dalle riviste specializzate come la bibbia dei GN’R – conterrà quasi 100 pagine in più, nuova cover e tantissime foto inedite. I primi 50 follower che ci scriveranno a info@chinaski-edizioni.com avranno la possibilità di acquistare la loro copia scontata a 15,00 (invece di 18,00) e riceverla autografata da Ken Paisli.

Fate veloci, si parte ORA!!!

In uscita il 27 gennaio l’autobiografia di Ace Frehley

ace

Finalmente in Italia L’autobiografia del chitarrista dei KISS, una delle band che ha segnato indelebilmente la storia del Rock & Roll!!!

2001 il Complotto di Tirana: la vera storia di una delle più grandi e intelligenti truffe della storia dell’arte contemporanea!!!

2001 - Tirana - solo fronte - ridotta

Nel 2001 viene sferrato un attacco capace di far traballare l’arte contemporanea. Un individuo misterioso si finge via web il fotografo Oliviero Toscani, sponsorizza a un noto giornale quattro artisti da lui inventati di sana pianta e dall’anonimato arriva a esporre alla Biennale d’arte di Tirana opere scomode, inopportune, persino offensive per la morale – uno degli artisti inventati è un pedofilo, uno un pornografo, uno un islamico filoterrorista – ma stranamente profetiche dell’attentato che sarebbe avvenuto di lì a poco a New York. Il suo inganno viene smascherato troppo tardi, pochi giorni dopo l’11 settembre. Non si trattò però di terrorismo, né del complotto ordito da qualche organizzazione segreta: l’azione dei responsabili celati dietro la beffa si rivelò come pura e semplice opera d’arte. Una vendetta contro il sistema che li aveva esclusi come artisti e a cui loro avevano voluto mostrare di che cosa erano capaci. Uno dei nomi emerse infine dall’anonimato, quello di Marco Lavagetto, artista ligure; in fuga per anni dalla legge, solo ora la sua storia sembra aver trovato un punto d’arrivo. Questo libro è un modo per regalare ad essa per la prima volta una visione d’insieme e per raccontare da un’angolazione completamente nuova quell’anno che ha cambiato tutto. Sopra a ogni altra cosa, il presente testo analizza la
genesi della prima grande opera d’arte del nuovo millennio. Il Complotto di Tirana è stata la vera e propria Cappella Sistina dell’hacking, l’opera che meglio ha rappresentato l’idea di ‘criminalità e fuga’ promossa dalla Biennale di Tirana del settembre 2001. L’opera migliore esposta… a insaputa della Biennale stessa.

Finalmente in libreria “CAPA-CHI?”, il libro di Michele Monina sull’amico CAPAREZZA, fresco vincitore del premio Tenco

capa-chi

Chi è Caparezza? Caparezza non esiste. Come potrebbe essere altrimenti, del resto? Provate a pensare a un rapper che i rapper non riconoscono come tale, o a un rockettaro che nessuno tra quanti praticano la disciplina in quattro quarti identificherebbe mai come un collega che decide di scrivere un brano che prende di punta l’intrattenimento troppo leggero, quello delle musichette da stacchetto televisivo, buono al massimo per essere usato dalle Veline di Striscia la notizia come sottofondo. E poi immaginatevi quello stesso brano assurto al ruolo di hit, ballato in discoteca, usato come suoneria dei cellulari e soprattutto colonna sonora degli stupidi balletti del Gabibbo con le due discinte vallette per antonomasia. O pensate a un musicista, uno nato e cresciuto col mito di Frank Zappa, tanto quanto di Goldrake e di Doraemon, a dire il vero, che però è considerato un rapper da chi la musica la suona, e un rocker da chi il rap lo professa. Insomma, Caparezza non esiste, e se esistesse sarebbe una contraddizione vivente, uno che se avesse la macchina del tempo tornerebbe indietro per partecipare a Woodstock, o per riscrivere quella piccola porzione di storia che riguarda l’Italia, la sua patria.

Nelle pagine di questo libro, Michele Monina, suo amico e collaboratore (insieme hanno dato alle stampe Saghe mentali, edito da Rizzoli) tratteggia un allucinato ritratto del genietto di Molfetta, raccontandone la storia, definendone, per quanto possibile la poetica, e delineandone la fenomenologia, tra aneddoti e fatti conclamati, canzoni e concerti, ecco la vera storia del rapper che non esiste, del Frank Zappa de noantri, del cantautore del

nuovo millennio: Caparezza, che è vivo e lotta insieme a noi.

Doppia appuntamento con “L’Osteria dei Soprannomi” di Marco Sommariva

L'osteria dei soprannomi - solo fronte_rev2_1

Venerdì 17 ottobre alle ore 21 Marco Sommariva sarà al Circolo Arci Paz, via del Pozzo, 10 – Castano Primo (MI).
Sabato 18 ottobre alle ore 17 invece toccherà al Maite – Il Circolo, Vicolo Sant’Agata, 6 – 24129 – Città Alta Bergamo (BG).

L’OSTERIA DEI SOPRANNOMI

L'osteria dei soprannomi - solo fronte_rev2_1

Finalmente in libreria il nuovo attesissimo romanzo di Marco Sommariva…

L’OSTERIA DEI SOPRANNOMI

L'osteria dei soprannomi - solo fronte_rev2_1

Finalmente in libreria il nuovo attesissimo romanzo di Marco Sommariva…

 ACQUISTA IL LIBRO